Da un viaggio torniamo sempre più ricchi, per le persone che abbiamo incontrato, i luoghi scoperti e i nuovi sapori gustati. Di liste sui posti da vedere in Abruzzo ne hanno scritte molte, anche su giornali di calibro internazionale.

La redazione di Forbes Italia lo inserisce tra i 10 migliori luoghi al mondo in cui vivere, mentre Il Fatto Quotidiano lo considera una meta che il turismo di massa snobba adatto a chi cerca una fugace pace interiore tra paeselli e specialità culinarie. Mentre CNN Travel racconta i 10 motivi per visitare l’Abruzzo, una delle regioni più in voga. 

Un attimo per innamorarsi, una vita per amare, un attimo per dirsi addio! Susan Randall

Cosa vedere in Abruzzo per innamorarsi? Borghi, mare, colline e montagne offrono risposte per tutti i gusti. Bisogna saper ascoltare, guardare e aspettare. Perché in Abruzzo ci sono tanti segreti nascosti e per vederli è necessario perdersi tra i vicoli, camminare a passo lento, e ammirare. La conseguenza naturale sarà un tuffo al cuore.

Qualsiasi lista sarebbe riduttiva, quindi senza la presunzione di voler fare una lista definitiva, vogliamo elencare i posti da vedere in Abruzzo che hanno suscitato maggiori emozioni nei turisti che abbiamo accompagnato, e i luoghi che non ci stanchiamo di visitare e raccontare. La bellezza è da condividere. Che il viaggio in Abruzzo abbia inizio – almeno quello virtuale! Per innamorarsi è necessario preparare la valigia e viverli in prima persona.

La costa dei Trabocchi

È uno dei tratti più caratteristici del litorale abruzzese ed è la Costa dei Trabocchi che si snoda da Ortona a Vasto. Un paesaggio unico dalla costa frastagliata che alterna tratti rocciosi e sabbiosi dove punteggiano sospese nel mare, le antiche macchine da pesca: i trabocchi.

trabocco-punta-adersi_abruzzo-cosa-vedere

Punta Aderci – Costa dei Trabocchi

Definiti da D’Annunzio “Ragni colossali”, fatti di grovigli di nodi, ferri e legno furono costruiti in modo essenziale per poter pescare con qualsiasi condizione climatica, senza allontanarsi molto dalla terra ferma. Oggi accolgono ristoranti in grado di far innamorare chi sceglie di cenare sospeso sul mare avvolto dal profumo autentico dei prodotti a km0.

Esperienze consigliate:

  • visita del Trabocco in funzione e pasto.
  • Visita dell’Abbazia di San Giovanni in Venere.
  • Passeggiata sul vecchio tracciato ferroviario.

Rocca Calascio & Santo Stefano di Sessanio

Tra gli angoli più suggestivi d’Abruzzo ci sono dei luoghi dove il tempo sembra essersi fermato, capaci di conquistare anche il visitatore più distratto. Rocca Calascio è stato set per numerosi film, tra cui Il nome della rosa e Ladyhawke. Salendo lungo gli stretti vicoli e tra le case in pietra fino a raggiungere il castello, vi troverete al centro di uno straordinario paesaggio con la vista che spazia per i monti e i profili delle colline disegnati dolcemente.

Santo Stefano di Sessanio è il borgo con un suggestivo centro storico di origine medievale e di incredibile bellezza, che conserva le memorie del passato con opere di ristrutturazione ancora in corso, dopo il terremoto. Nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è il posto giusto dove recuperare le energie, esplorare le meraviglie e gustare i prodotti tipici come le lenticchie.

Campo Imperatore

È un posto che lascia tutti incantati. Scelto come location per numerosi spot televisivi, è il racconto di un Abruzzo autentico, dove i colori della natura predominano su tutto. Il Piccolo Tibet d’Italia, definito così dal noto alpinista Fosco Maraini, si presenta come un paesaggio da vedere, ascoltare e osservare. Perdersi per poi ritrovarsi, scoprire che nel “nulla” c’è il tutto.

campoimperatore_abruzzo_cosa-vedere-per-innamorarsi

Campo Imperatore

L’Aquila

Ferita e colpita nel cuore riesce a coinvolgere i visitatori nonostante le transenne e le crepe sui muri. Nel capoluogo abruzzese si respira forza e coraggio, a partire dalla Basilica di Collemaggio e da altri luoghi come le 99 Cannelle. Il suo patrimonio culturale e artistico è stato in buona parte recuperato, e merita di essere visitata per innamorarsi dell’Abruzzo e della vita.

collemaggio_laquila_meditour

Basilica di Collemaggio, L’Aquila

Guardiagrele

È uno dei paesi più importanti dal punto di vista storico-artistico per la provincia di Chieti, ricco di fascino e cultura è famoso per la produzione di artigianato artistico di alto livello, ne sono esempio i capolavori del Maestro Nicola da Guardiagrele. Sin dall’ingresso del paese (Porta San Giorgio) si resta affascinati dalle botteghe artigiane del ferro e del rame. Menzione speciale meritano le “Sise delle Monache”, a base di Pan di Spagna farcito con crema pasticciera e con 3 protuberanze spolverate dallo zucchero a velo.

guardiagrele_abruzzo_cosa-vedere-per-innamorarsi

Guardiagrele, ramai all’ingresso del paese.
Credits foto: wikipedia

 

Valle dell’Aventino: Fara San Martino, Lama dei Peligni, Grotta del Cavallone

Il fiume Aventino è un elemento determinante del paesaggio. Ai margini della valle si trovano delle località come Fara San Martino, capitale mondiale della pasta, con il centro storico caratterizzato dai rioni di Terra Vecchia e San Pietro, e la parete della Maiella che protegge e avvolge il paese. A pochi passi, ci sono le Gole di San Martino e i ruderi dell’Abbazia di San Martino in Valle riportati alla luce da non molto.

All’interno del Parco Nazionale della Majella, Lama dei Peligni, un luogo immerso nella tranquillità, ricco di storia e di tradizioni religiose. Il centro storico molto caratteristico, con palazzi storici e chiese molto antiche. Famose e non da perdere sono le sfogliatelle, dolce tipico di pasta sfoglia ripiena con marmellata d’uva e di amarena, con mosto cotto, noci e cacao.

La Grotta del Cavallone è tra le più alte d’Europa, da scoprire nei mesi estivi con visite guidate attraverso ambienti di straordinaria bellezza in grado di suscitare forti emozioni.

Campli e Civitella del Tronto

Il borgo di Campli si trova nel cuore delle colline teramane ed è un vero e proprio “scrigno di tesori”. Una città in cui storia e cultura, tradizione e culto religioso, creano un mix unico nel suo genere. In essa vivono splendide testimonianze come la Scala Santa, accanto alla Chiesa di San Paolo, una Scala Santa capace di toglierci tutti i peccati, donarci l’indulgenza plenaria.

Simbolo di Civitella del Tronto è la fortezza situata in posizione strategica e dominante rappresenta una delle più grandi e importanti opere di ingegneria militare d’Europa. È piacevole passeggiare per le vie del borgo e addentrarsi nel cuore di Civitella, tra suggestivi e particolari scorci, e l’ormai celebre Ruetta, una delle vie più strette d’Italia.

civitella-del-tronto_abruzzo

Veduta dalla Fortezza di Civitella del Tronto. Credits immagine: sito della Fortezza.

Da vedere nei dintorni:

  • Gole del Salinello
  • Grotte ed eremi: Grotta di Sant’Angelo, eremi di Santa Maria Maddalena, San Francesco alle Scalelle e quello più famoso e più grande di Sant’Angelo in Volturino
  • Santuario di Santa Maria dei Lumi

Lago di Scanno

Questo è il luogo in cui la natura stessa diventa espressione di amore, tanto che il lago naturale ha proprio la forma di cuore. È una delle meraviglie abruzzesi che meritano di essere conosciute, insieme al borgo poco distante che ha incantato fotografi e turisti di ogni parte del mondo. La magia che si respira è quella di un piccolo presepe con le antiche botteghe orafe e le donne scannesi vestite con il costume tipico.

lago-di-scanno-Abruzzo

Lago di Scanno, credits foto web.

L’Abruzzo è quel posto in cui cercare pace e serenità coccolati dalla natura e dall’accoglienza genuina del territorio. L’autenticità dei luoghi è una delle caratteristiche che fanno innamorare, e lasciano liberi i pensieri e i sogni, perchè quando c’è la possibilità di rigenerarsi, di prendersi del tempo per sé stessi e, di mettersi alla prova con attività ed esperienze, la vacanza diventa speciale.

Se sei ancora indeciso, scrivi o guarda le nostre offerte per trovare la vacanza giusta per innamorarti dell’Abruzzo.

Lascia un commento