Carnevale sugli sci a Roccaraso in Bus dalla Campania

Abruzzo



02 marzo:       Partenza in pullman dalle maggiori città della Campania nei luoghi e negli orari indicati in tabella.  Arrivo nel pomeriggio presso l’hotel Sagittario di Bugnara (Sulmona). Sistemazione nelle camere riservate. Cena con festa in maschera con musica dal vivo in hotel. Pernottamento.

03 marzo:       Prima colazione in albergo. Trasferimento in pullman sugli impianti di Monte Pratello a Roccaraso – Rivisondoli. Qui si apre un comprensorio sciistico con oltre 100 km. di piste delle quali l’80% coperti da impianto di innevamento programmato. Giornata dedicata allo sci. Coloro che non sciano hanno la possibilità di effettuare una passeggiata nel centro di Roccaraso. In serata rientro in Hotel. Cena e pernottamento.

04 marzo:       Prima colazione in albergo. Trasferimento in pullman sugli impianti di Monte Pratello a Roccaraso – Rivisondoli e giornata nuovamente dedicato allo sci. Coloro che non sciano hanno la possibilità di effettuare una passeggiata nel vicino centro d’arte di Pescocostanzo. In serata rientro in Hotel. Cena e pernottamento.

05 marzo:       Prima colazione in albergo. Mattina visita guidata di Sulmona Città di origini antichissime che, ricca di testimonianze artistiche, diede i natali al poeta Ovidio e fu il luogo dove vennero creati i confetti, in età preromana. Pranzo di Carnevale in Hotel. Pomeriggio partenza per il rientro nelle località di provenienza.

La Quota comprende:

  • Viaggio in pullman gran turismo come indicato in programma;
  • Sistemazione all’hotel Sagittario di Bugnara (Sulmona) 3 stelle in camere doppie con servizi privati;
  • Prime colazione in Hotel;
  • Cena del 03 e 04 marzo;
  • Cena e festa in maschera con musica dal vivo la sera del 02 marzo;
  • Pranzo di Carnevale in Hotel;
  • Bevande nei pasti in hotel;
  • Trasferimenti in pullman Gran Turismo per raggiungere Roccaraso e per tutte le visite ed escursioni indicate in programma;
  • Visita guidata della città di Sulmona;
  • Assistenza di personale Meditour per tutto il soggiorno.

La Quota non comprende:

  • Ingressi;
  • Ski-pass;
  • Tutto quanto non espressamente indicato nella voce la quota comprende.

BUS NAVETTA CAMPANIA-SULMONA Andata 02.03
Salerno                                                                                              09.20
Pompei                                                                                              09.05
Napoli                                                                                                10.30
Caserta                                                                                              11.35

LEGGI TUTTO

cruise

Carnevale in Abruzzo: la cicerchiata

blog 0

Come per ogni evento e festività, in Abruzzo ci sono tradizioni di gusto che tutte le famiglie rispettano. A

cruise

Come per ogni evento e festività, in Abruzzo ci sono tradizioni di gusto che tutte le famiglie rispettano. A Carnevale in Abruzzo il dolce tipico è la Cicerchiata.

È la ricetta delle nonne, è il dolce che colora le vetrine delle pasticcerie, è la merenda dei bimbi durante la festa di Carnevale.

Il nome deriva dalla forma che ricorda le cicerchie, una varietà di legumi famosa nel centro Italia. Di solito la Cicerchiata abruzzese viene creata con la forma a ciambella, oppure nelle pratiche monoporzioni.

Di sicuro occorrono tanta pazienza, olio e miele di ottima qualità come quelli che si trovano nel territorio e del sano amore per la tradizione. La cicerchiata è fatta di croccanti palline dorate di pasta fritta assemblate con il miele. Per la cottura c’è anche chi utilizza il forno, evitando la fase della frittura. L’importante è mantenere croccanti i dadini.

cicerchiata_abruzzo_meditour-2

Dettaglio del dadino croccante dopo la frittura

cicerchiata_abruzzo_meditour

Durante la fase dell’amalgama con il miele.

Ricetta della Cicerchiata Abruzzese

Ingredienti impasto per le cicerchie (5 persone)

  • gr. 240 di Farina
  • gr. 20 di burro
  • gr. 20 zucchero
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di vino bianco secco

Per l’amalgama

  • gr 200 di miele

Altri ingredienti:

olio d’oliva per la frittura

decorazioni: noci, mandorle, confettini di zucchero colorato

Procedimento:

  • Impastare bene farina, burro, zucchero e uova aggiungendo il vino bianco.
  • Una volta pronto l’impasto realizzate dei bastoncini lunghi da tagliare a gnocchetti.

  • Scaldate abbondante olio d’oliva e tuffatevi i pezzettini d’impasto fino a doratura.

  • Prelevate le cicerchie con un mestolo forato ed adagiateli su dei fogli di carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.

  • In una padella capiente far caramellare il miele, quando sarà dorato versare le cicerchie e mescolare velocemente in modo da amalgamare bene il tutto.

  • Prima che il miele si raffreddi, riempite gli stampi con la cicerchiata o in alternativa trasferite il composto sul piatto da portata dandogli la forma di ciambella.

  • Decorate con dei confettini di zucchero colorati oppure noci, mandorle, frutta candita.

     

    Puoi scoprire altre ricette abruzzesi dalla nostra rubrica: tradizioni di gusto, come le sagnette ceci e seppie.