Fine Anno sul Gran Sasso d’Italia in bus dalla Puglia

Abruzzo

* I prezzi comprendono il costo della garanzia annullamento Meditour
Camera Sistemazione PersonePrezzo Finito*
Camera 1
CAMERA DOPPIA
2adulti 
823,68


29 dicembre: Partenza in pullman dalle maggiori città della Puglia nei luoghi e negli orari indicati in tabella.  Arrivo nel pomeriggio in hotel a L’Aquila. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e Pernottamento.

30 dicembre:  Prima colazione in albergo. Trasferimento in pullman ad Assergi che si raggiunge in soli 20 minuti. Da qui con la moderna funivia del Gran Sasso si arriva sull’altopiano di Campo Imperatore a 2.100 metri, dove si apre un interessante carosello di piste da discesa. Giornata dedicata allo sci sul Gran Sasso d’Italia. Nel pomeriggio rientro in Hotel. Prima di cena si effettuerà una visita serale de L’Aquila che oggi si presenta al visitatore ancora ferita dal devastante sisma del 6 aprile 2009, ma il centro storico, uno dei sei più importanti d’Italia per la bellezza del patrimonio architettonico, è tornato in gran parte a risplendere con la magnificenza e le nobili sembianze del passato. L’itinerario permetterà si visitare i più importanti monumenti restituiti dopo gli accurati restauri: la Fontana della Rivera detta delle 99 Cannelle, la Basilica di Collemaggio, la Basilica di San Bernardino, la chiesa di San Giuseppe dei Minimi, Piazza Duomo, la Chiesa del Suffragio e i palazzi delle nobili famiglie aquilane tornati all’antico splendore lungo il corso principale della città. Cena e pernottamento.

31 dicembre: Prima colazione in albergo. Trasferimento in pullman ad Assergi e giornata nuovamente dedicato allo sci sul Gran Sasso d’Italia. Pomeriggio rientro in hotel per prepararsi ai festeggiamento per la fine e l’arrivo dell’anno nuovo. Il cenone e veglione di fine anno sarà effettuato in un locale appositamente prenotato. Pernottamento.

01 gennaio:    Prima colazione in albergo. Mattina escursione alle Grotte di Stiffe dove nel periodo natalizio viene allestito un suggestivo presepe. Pranzo di Capodanno in ristorante. Pomeriggio partenza per il rientro nelle località di provenienza.

La Quota comprende:

  • Viaggio in pullman gran turismo per tutto il tour come indicato in programma;
  • Sistemazione all’hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati;
  • Prime colazione in Hotel;
  • Cena del 29 e 30 dicembre;
  • Cenone e veglione di fine anno in un locale appositamente prenotato;
  • Pranzo di Capodanno in ristorante con menù tipico della cucina aquilana;
  • Visita guidata della città de L’Aquila;
  • Visita guidata alle grotte di Stiffe;
  • Assistenza di personale Meditour per tutto il soggiorno.

La Quota non comprende:

  • Ingressi;
  • Ski-pass;
  • Bevande ed extra in genere;
  • Tutto quanto non espressamente indicato nella voce la quota comprende.
La partenza è garantita con un minimo di 20 partecipanti

 

BUS NAVETTA PUGLIA L’AQUILA Andata 29.12
Lecce (Piazzale Carmelo Bene)                                                   08.30
Brindisi (Via Galanti – Ist. Prof. Falcone)                                 09.05
Taranto (Bus Station)                                                                   10.00
Gioia Del Colle (Casello A14)                                                      10.45
Bari (Largo Sorrentino)                                                                11.25
Andria (Contrada Barbadandelo, Coop-Andria, OVS)          12.25
Cerignola (Distributore Eni davanti Casello Cerignola Est) 13.00
Foggia (Piazzale Vittorio Veneto, 2)                                          13.40

Festività in Abruzzo: eventi e tradizioni

blog 0

Il Natale quando arriva, arriva…e in Abruzzo arriva prima in cucina. Se nei paesi nordici le feste arrivano con il profumo

Il Natale quando arriva, arriva…e in Abruzzo arriva prima in cucina.

Se nei paesi nordici le feste arrivano con il profumo di zenzero e cannella, nella regione verde d’Europa sono gli odori della cucina ad uscire dalle finestre e percorrere le strette vie dei paesi.

Parrozzo, caccionetti, brodo con cardone e pallottine, baccalà, e molto altro sono i cibi  della tradizione  da non perdere se state trascorrendo le festività natalizie in Abruzzo. Poi come per magia profumi, calorie e calore si trasformano nel vero spirito natalizio ed un sentimento di gioia si diffonde nell’aria.

Questo è il periodo dei mercatini di Natale, delle passeggiate tra le vie decorate dei borghi alla ricerca dei regali nelle piccole botteghe d’artigianato, delle ciaspolate in montagna e dei tetti imbiancati. È il momento delle cose semplici: del ritorno al passato, delle tradizioni, dei sorrisi e dei gesti. Di tutte le cose essenziali che profumano di bontà.

I paesini di montagna sono silenziosi e sereni, quelli sul mare sono frenetici e colorati, entrambi accolgono numerosi turisti. (Chissà che questo sia l’anno in cui conosceremo anche te!) Da cima a fondo si preparano tutti a rendere meraviglioso il viaggio in Abruzzo che sarà tutt’altro che noioso.

Nonostante siano, per la maggior parte, luoghi di piccole dimensioni, al contrario di quanto si possa pensare, sarà difficile annoiarsi. Di sicuro sarà l’occasione giusta per staccare la spina, e dedicarsi a sé stessi, alla famiglia e alle esperienze a contatto con la natura. Ogni giornata sarà unica per la varietà di cose da fare e da vedere (provare per credere).

festività-abruzzo-meditour

Natale, Capodanno e la Befana: cosa non perdere

Le mille sfaccettature di questa regione riescono ad accontentare e soddisfare quasi tutti i tipi di viaggiatori, sia quelli che vogliono una vacanza in famiglia, sia chi vuole dedicarsi agli sport all’aperto, sia chi cerca tranquillità.

Ci sono alcuni eventi da non perdere, che rientrano tra quelli storici e diventati ormai una tradizione come questi che ti elenchiamo di seguito:

  • Rappresentazioni del Presepe vivente, il più celebre è quella del Presepe di Rivisondoli
  • La Squilla di Lanciano
  • Il Presepe in Grotta
  • Mercatini di Natale
presepe-Rivisondoli-abruzzo-meditour

Scene dal presepe vivente di Rivisondoli.
Foto di: Rete8

Oltre agli eventi, ci sono davvero molte cose da fare, come ad esempio:

  • Assaggiare i prodotti tipici di questo periodo: il Parrozzo, i caccionetti, i tarallucci, il brodo, il baccalà (a seconda della zona ci sono dei piatti della tradizione)
  • Passeggiare per le vie di un borgo innevato
  • Fare un giro sul treno storico della Transiberiana d’Italia
  • Approfittare della neve per fare delle ciaspolate, o sciare in uno dei numerosi impianti sciistici
parrozzo_meditour

Dolce tipico abruzzese: il Parrozzo.
Foto di: Terre dei Trabocchi

Le festività sono come un rito silenzioso che si ripete negli anni. C’è la cena della Vigilia che si organizza in famiglia preparando almeno 9 portate, poi ci sono le occasioni per trascorrere delle serate davanti al caminetto come viene proposto in molte delle strutture ricettive di montagna e gli eventi che vedono protagonisti i turisti.

Non mancano l’accoglienza, il calore e il buon cibo che rendono questo periodo magico l’occasione giusta per conoscere la regione e trascorrere una vacanza speciale in Abruzzo.

Per conoscere le date degli eventi o avere qualche suggerimento per trascorrere le festività in Abruzzo come te le abbiamo descritte, puoi scriverci una letterina ;-).