Tour Immacolata con mezzo proprio – Alla scoperta dei Borghi del Gran Sasso

L Aquila (AQ)

  • * I prezzi comprendono il costo della garanzia annullamento Meditour

    Camera 1

    Sistemazione-Trattamento:

    QUOTA DI PARTECIPAZIONE IN DOPPIA

    Persone: 2adulti 

    € 0,00



    ALLA SCOPERTA DEL BORGHI DEL GRAN SASSO

    Tour Immacolata – Un viaggio ad alta quota tra torri, gusto e artigianato, in un paesaggio dove il tempo sembra essersi fermato.  Scoprirai il fascino dei borghi sul Gran Sasso d’Italia di Rocca Calascio, Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Bominaco e le opere d’arte che tornano a risplendere a L’Aquila, la città che torna a Volare.

    ESPERIENZE ESCLUSIVE RISERVATE AI CLIENTI MEDITOUR
    I sapori dell’altopiano di Navelli: l’Oro d’Abruzzo “lo Zafferano”
    Degustazione di formaggi in azienda zootecnica
    Pranzo a base di Gamberi di Fiume

    I PLUS
    A tua disposizione una guida locale per tutte le visite in programma

    Partenze: 05 – 08 dicembre

    PROGRAMMA

    tour immacolata

    Magione Papale

    05 dicembre: Pescara – Bominaco – L’Aquila
    Alle 16:00 ritrovo dei partecipanti a  Bominaco, piccola frazione di 60 abitanti, dove con la guida visiterai uno dei monumenti medievali più famosi d’Abruzzo: la chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta e l’oratorio di San Pellegrino, uno scrigno interamente affrescato nel XIII secolo. Successivo trasferimento presso il Magione Papale Relais di L’Aquila. Cena e pernottamento.

     

     


    06 dicembre: Grotte di Stiffe – Peltuinum – L’Aquila

    tour immacolata

    Grotte di Stiffe

    Prima colazione in hotel. Giornata dedicata a percorrere un viaggio nel tempo: in epoca preistorica nella vallata aquilana c’era un grande lago; una volta scomparso emerse un fiume, che aveva scavato un percorso sotterraneo oggi visitabile: le grotte di Stiffe, dove sale con concrezioni calcaree si alternano a spettacolari cascate. Il viaggio prosegue in direzione di Prata d’Ansidonia dove si visiterà un’antica città, Peltuinum, attraversata dalla via Claudia Nova che poi divenne il tratturo magno: fu un presidio del popolo Vestino e in seguito fu occupata dai romani, che la trasformarono in prefettura. In un agriturismo degusterai un pranzo con le peculiarità e il gusto della zafferano di L’Aquila DOP, spezia preziosa non a caso nota come “oro rosso d’Abruzzo”.  Nel pomeriggio il viaggio prosegue con la visita del centro storico di L’Aquila, uno dei sei più importanti d’Italia per la bellezza del patrimonio architettonico, che oggi torna a risplendere. La guida vi condurrà, a partire dal parco del Castello Cinquecentesco, alla scoperta della straordinaria storia della fondazione di L’Aquila. Saranno i monumenti a dar voce a una storia che parla di un popolo che non si arrende. Visiterete i monumenti restaurati: la basilica di San Bernardino, la chiesa “delle anime sante” e San Giuseppe artigiano. Prima di giungere alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, farete una sosta in una storica caffetteria per assaggiare il torrone morbido al cioccolato. Infine, visiterete il monumento simbolo della città: la                                               fontana della Rivera, nota come fontana delle “99 cannelle”. Cena e pernottamento presso il Magione Papale.


    07 dicembre: Santi Stefano di Sessanio – Rocca Calascio – Castel del Monte

    tour campo imperatore

    Campo Imperatore

    Prima colazione in albergo. Partenza per Santo Stefano di Sessanio, borgo medioevale possedimento dei Medici: ha stradine strette e tortuose interrotte da improvvise e ripide scalinate, oltre ad importanti esempi di architetture civili che si incontrano lungo le caratteristiche strade. Durante la visita ci saranno delle soste al Centro Visite del Parco Nazionale del Gran Sasso Laga e la visita al Museo Terre della Baronia. Successivamente ci sposteremo a Rocca Calascio per la visita del castello, riconosciuto dal National Geographic come uno dei più affascinanti al mondo. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita di Castel del Monte, facente parte del club de “I Borghi più belli d’Italia”. E’ arroccato sulle pendici del Gran Sasso ed è dominato dall’immenso altopiano di Campo Imperatore, da molti chiamato il “Piccolo Tibet”. La vicinanza con i ricchi pascoli dell’altopiano hanno da sempre favorito l’allevamento, sopravvissuto perfino al tramonto della transumanza. L’antichissima pratica della pastorizia ha forgiato una stirpe di pastori e creato una solida e famosa tradizione casearia, che è rimasta intatta nei secoli. Ricotte e formaggi di Castel del Monte erano, infatti, molto apprezzati e ricercati già ai tempi dell’antica Roma. Alla fine della visita effettuerete una cena aperitivo con degustazione di formaggi e salumi del Gran Sasso presso una rivendita di un’azienda zootecnica. Rientro in hotel. Pernottamento.


    08 dicembre: Il Guerriero di Capestrano nella Valle del Tirino – Pescara
    tour immacolataPrima colazione in hotel. Nella mattina vivrete esperienze guidate alla scoperta della valle del Tirino fino al borgo Mediceo di Capestrano, famoso per il ritrovamento del “Guerriero di Capestrano”, una statua rinvenuta casualmente nel 1934 da un contadino locale durante dei lavori agricoli per l’impianto di una vigna. Il guerriero, noto anche con il suo nome Nevio Pompuledio, risale alla metà del VI sec. a.C.  Lungo un suggestivo tratto del fiume Tirino, tra i corsi d’acqua più puliti d’Italia incontrerete la Chiesa di San Pietro ad Oratorium, splendore dell’architettura medievale, fondata nel 756 dal Re Desiderio dei Longobardi e rinnovata nel 1100. Nel centro storico di Capestrano visiterai il Castello Piccolomini e il Convento di San Giovanni con una delle biblioteche più antiche d’Italia e la casa natale di San Giovanni, il Santo Guerriero. Per concludere al meglio questo straordinario tour, vi abbiamo prenotato il pranzo a base di gamberi di fiume, allevati nelle acque limpide del fiume Tirino, in un noto ristorante del luogo. Partenza per il rientro dopo pranzo.


     

    SPECIALE PACCHETTO “VACANZA SERENA” con Meditour puoi prenotare la vacanza con più serenità. Infatti con il pacchetto incluso, “Vacanza Serena”, se ti trovassi nella condizione di dover annullare il tuo viaggio per circostanze involontarie ed imprevedibili riceverai il rimborso della penale.

    CONDIZIONI GENERALI:
    Meditour S.r.l. rimborsa la penale (escluso la quota di iscrizione se prevista ed il premio del pacchetto “Vacanza Serena”) applicata contrattualmente per rinuncia del viaggio causata da una delle seguenti circostanze, involontarie ed imprevedibili al momento della prenotazione:
    a) malattia con l’esclusione delle tariffe non rimborsabili, infortunio certificato da un centro di pronto soccorso, decesso
    – dell’intestatario della prenotazione o di un suo familiare;
    – del contitolare dell’azienda o dello studio associato;
    b) nomina dell’intestatario della prenotazione a giurato o sua testimonianza resa alle Autorità Giudiziarie;
    c) danni materiali all’abitazione dell’intestatario della prenotazione od ai locali di proprietà ove svolge l’attività commerciale, professionale od industriale a seguito di incendio, furto con scasso o di calamità naturali, di gravità tale da rendere necessaria la sua presenza
    d) impossibilità a raggiungere il luogo del soggiorno prenotato a seguito di:
    – licenziamento
    – nuova assunzione.

    FRANCHIGIA:
    – nessuna franchigia se l’annullamento viene causato da morte o ricovero ospedaliero (di almeno 5gg) dell’intestatario della prenotazione e di uno dei partecipanti al viaggio stesso;
    – 20% (con un minimo di € 100,00) sulla penale di annullamento, come regolata dalle condizioni generali di contratto.

    ESCLUSIONI DAL RIMBORSO:
    – malattie preesistenti a carattere evolutivo o qualora al momento della prenotazione sussistano già le condizioni o gli eventi che potrebbero provocare l’annullamento;
    – forme depressive;
    – patologie inerenti lo stato di gravidanza oltre il sesto mese finito.

    COME ATTIVARE IL SINISTRO:
    dopo aver annullato il viaggio presso l’agenzia viaggi dove è stato prenotato:
    a) DARNE L’IMMEDIATO AVVISO SCRITTO, COMUNQUE ENTRO 5GG DA QUELLO IN CUI SI E’ VERIFICATO L’EVENTO A Meditour S.r.l., Strada Colle Renazzo, 40/8 – 65129 Pescara – Fax 085.4325074 – info@meditour.it specificando:
    – le circostanze dell’evento
    – i dati anagrafici, il codice fiscale ed il recapito telefonico dell’intestatario pratica
    – allegare copia estratto conto di prenotazione
    – allegare ricevute di pagamento del viaggio
    b) TRASMETTERE SUCCESSIVAMENTE:
    – documento che comprovi la causa dell’annullamento (se di ordine medico deve essere esposta la patologia con calligrafia chiara)
    – nominativo dell’intestatario del conto corrente e relativo codice IBAN
    – se il codice iban non corrisponde all’intestatario della prenotazione, allegare delega firmata dall’intestatario della prenotazione

    MODALITA’ DI PAGAMENTO:

    Meditour s.r.l. provvederà al rimborso dovuto, a seguito dei controlli effettuati, entro 60gg con bonifico bancario. Non sono ammesse altre forme di pagamento per il rimborso.

    cruise

    L’Aquila: la Basilica di Collemaggio è uno slancio verso la rinascita

    blog 0

    Ci sono abitudini quotidiane, gesti e atmosfere familiari che il terremoto ha portato via. La riapertura della Basilica di

    cruise

    Ci sono abitudini quotidiane, gesti e atmosfere familiari che il terremoto ha portato via. La riapertura della Basilica di Collemaggio è la conferma che L’Aquila torna a splendere tra i cantieri, i ricordi e la bellezza di una storia che emoziona. 

    Girando per le vie della città si ha timore persino di scattare una foto, lì per i vicoli ci sono le storie, i brividi e i sogni. Tutto ciò che bisogna fare è camminare e ammirare, tra i rumori dei cantieri e il silenzio delle case non ancora pronte e di quelle sospese.

    Una tappa importante: riapre la Basilica di Collemaggio

    Di tutta la ricostruzione che interessa le zone di L’Aquila, una tappa importante è la riapertura della Basilica di Collemaggio per celebrare la S.Messa di Natale. Un evento importante per gli aquilani e per i turisti che ci auguriamo possano godere della sua bellezza nei prossimi mesi.

    collemaggio_laquila_meditour

    La Basilica di Collemaggio è molto più che un monumento religioso, è un simbolo per l’intera comunità aquilana. Il restauro che ha interessato l’edificio più grande d’Abruzzo è giunto quasi al termine dopo che il terremoto del 2009 lo ha reso inagibile, dichiarandone dopo poco la chiusura “temporanea”. Il progetto è stato finanziato dall’Eni con un’iniziativa congiunta tra pubblica amministrazione, università, città e impresa per restituire all’intera comunità il monumento nella sua totalità.

    basilica_collemaggio_meditour

    Temporaneamente chiuso. Un’affermazione che speriamo possa sparire dal 25 Dicembre 2017

    Quello é un posto direi “magnetico”, é un po’ l’ago della bussola, tutti impariamo fin da piccoli che é un posto sacro ma anche un luogo di divertimento e di ritrovo per tutte le generazioni di aquilani. – Francesca Rotilio

    Poter vedere aperta la Basilica di Collemaggio è uno spettacolo sia per gli occhi che per il cuore, protetta al lato dal massiccio del Gran Sasso, e davanti da un bel giardino. È la speranza che la quotidianità sta tornando, che l’Aquila riparte proprio nel giorno della nascita di Cristo.

    Qualche cenno storico:

    La Basilica di Santa Maria di Collemaggio venne eretta nel 1287 per volontà di Pietro Angelerio da Morrone dove ricevette le insegne papali nel 1294. La stupefacente facciata lascia incantati i visitatori dinanzi ai quali si presenta imponente con il disegno dei tasselli in pietra bianca e rossa, tipici della zona, che accolgono e riflettono la luce, tanto che il momento del tramonto diventa l’occasione migliore per assistere ad uno spettacolo magico.

    A rendere la facciata un capolavoro vi si aggiungono i rosoni gotici e i portali. Lateralmente, invece, sul fianco sinistro percorrendo il lungo giardino vi è la prima Porta Santa del mondo che viene aperta soltanto una volta ogni anno, in occasione della celebrazione della Perdonanza celestiniana. 

    L’evento storico-religioso è la testimonianza concreta della Bolla della Perdonanza con cui Celestino V concedeva l’indulgenza a tutta l’umanità se si fosse attraversata la Porta nelle giornate del 28 e 29 agosto.

    « Apritemi le porte della giustizia:
    voglio entrarvi e rendere grazie al Signore.
    È questa la porta del Signore,
    per essa entrano i giusti. »

    Parole di benedizione all’apertura della Porta Santa

    A L’Aquila troverete la Basilica di Collemaggio a pochi passi dal centro storico, essa infatti sorge su un colle. Dal grande parcheggio omonimo sarà possibile raggiungere il centro cittadino attraverso un sottopassaggio che in pochi minuti vi porterà nel cuore di L’Aquila.

    l'aquila_Cattedrale dei Santi Giorgio e Massimo

    La Cattedrale dei Santi Giorgio e Massimo nella Piazza del Duomo.

    L’Abruzzo è pronto. Ed il suo capoluogo seppur ferito vuole tornare a vivere, il passato l’ha tristemente segnato e fatto conoscere al mondo, quindi con la riapertura della Basilica di Collemaggio si avvicina il momento di visitarlo e di conoscerlo insieme alle tradizioni, i prodotti tipici, l’architettura e l’arte.

    È l’occasione per abbracciarla, non più solo virtualmente. Tra gli scorci, il sole, il silenzio, la forza e il coraggio che questa città può insegnare a tutti noi.

    Grazie L’Aquila.

    La vita si fa grande così, e comincia domani. Tra le nuvole e il mare, si può fare e rifare, con un po’ di fortuna si può dimenticare. Dove sarò domani… – Artisti uniti per l’Abruzzo

    Noi ti aspettiamo in Abruzzo per accompagnarti alla scoperta di questa città, pronti per farla scoprire con una guida esperta come Roberta, e accoglierti nelle strutture ricettive selezionate dai nostri esperti.